Laurea in Psicologia

12345 (6 voti, media: 4,50 su 5)

Facoltà di Psicologia: Scienze e Tecniche Psicologiche

Scheda riassuntiva del Corso
Modulo per informazioni (gratis e senza impegno)

✔ Iscrizioni sempre aperte
✔ Durata: 3 anni
✔ Zona: tutta Italia
✔ Piano di studi personalizzato
✔ Metodo formativo: ecampus
✔ Costo: richiedi maggiori dettagli
✔ Canale didattico in streaming
✔ Studio consapevole e condiviso
✔ Ateneo stile università americana
logoec

INTRODUZIONE

Lo studio dei comportamenti mentali e comportamentali interessa l’uomo sin dai tempi più remoti di Aristotele. 
Indubbiamente, i progressi dell’Ottocento e, in particolare, il contributo degli studi di Sigmund Freud – magistralmente romanzati ne “Le lacrime di Nietzsche” di Irvin D. Yalom – hanno contribuito a rendere questa disciplina affascinante per centinaia di studenti.

I più recenti dati ISTAT (per l’a.a. 2010/2011) confermano che le facoltà psicologiche sono molto gettonate, per lo più fra le ragazze.

Un +10,7% di immatricolazioni triennali rispetto al precedente anno e una percentuale del 4,6% sul totale dei laureati triennali.

ecamp 

LA LAUREA TRIENNALE IN PSICOLOGIA

Iscrivendosi alla Facoltà di Psicologia si inizia con un percorso triennale in Scienze Psicologiche.

In genere, la proposta formativa più diffusa si articola in due macro aree: quella della Psicologia Clinica e di Comunità; e quella del Lavoro e delle Organizzazioni.

In questo primo blocco di studi si apprendono le conoscenze basilari, ma anche le competenze tecniche che un domani si andranno concretamente ad applicare sul posto di lavoro.

MA DOVE SI PUO’ LAVORARE UNA VOLTA CONSEGUITA LA LAUREA TRIENNALE?

Conseguita la laurea triennale, è possibile lavorare in ambito psicosociale, nella gestione delle risorse umane, nel campo della formazione e delle strutture educative, indifferentemente sia nel pubblico che nel privato.

Avere tutte le info è semplice e non ti costa niente:

1. Compila correttamente il modulo qui a fianco.

2. Spunta la casella per la privacy e clicca su invia.

3. il responsabile formativo ti chiamerà, senza impegno, per darti tutte le informazioni sul corso (Sedi, Costi, Durata,…).

freccia

PROSEGUIMENTO DEGLI STUDI: MASTER O BIENNO DI SPECIALIZZAZIONE?

In alternativa, si può proseguire con gli studi: frequentando un Master di I livello o il biennio di specializzazione

Scegliendo il biennio di specializzazione, che oggi viene chiamato Laurea Magistrale che ha sostituito la vecchia Laurea Specialistica, lo studente approfondisce, integra e specializza le conoscenze apprese nella laurea triennale.

La frequenza non in tutti gli Atenei obbligatori, ma altamente consigliata in quanto vengono svolti seminari, esercitazioni pratiche e, in genere dal III anno, momenti formativi presso Enti o Aziende esterne convenzionate con l’Università.

Una volta conseguita la Laurea Magistrale, il dottore in Psicologia può proseguire gli studi, iscrivendosi a un dottorato di ricerca (durata 3 o 4 anni), o un Master di II livello (1 anno) o una scuola di specializzazione (durata 4 anni), ad esempio per esercitare la professione di psicoterapeuta.

Per iscriversi all’Ordine Professionale degli Psicologi  – e, quindi, esercitare la professione di Psicologo –  bisogna sostenere l’esame di Stato, preceduto da un semestre di tirocinio per il dottore triennale e due semestre per quello magistrale.

Con la laurea triennale si viene iscritti nella sezione B, area per lo Psicologo junior, mentre con quella Magistrale nella sezione A con la qualifica di Psicologo.

LA CARRIERA DI UNO PSICOLOGO

A livello professionale, si può intraprendere la carriera pubblica nel Servizio Sanitario Nazionale, subordinata alla vittoria di un concorso. Qui, gli ambiti di lavoro sono trasversali: si va dal SERT per la tossicodipendenza ai servizi per la maternità e l’infanzia.

Se si opta per la carriera autonoma, si possono fornire consulenze private per problemi psicologici, per organizzazioni del lavoro, per lo sport, insomma, in quasi tutti i campi sociali. 

Un’ultima notazione: non bisogna assolutamente confondere la laurea in Psicologia con quella in Psichiatria che è di natura prettamente medica e orientata alla cura dei disturbi psicopatologici anche con l’ausilio di psicofarmaci.